Quando mi ascolti, fatti sentire!

Trovi i miei contatti nel link apposito o cliccando sulle iconcine in Home Page!

 

20 GENNAIO 2021: TREND MICRO PRESENTA #SECURITYBARCAMP: CYBERSECURITY 2021, ATTACCO ALL’HOME OFFICE

Trend Micro, ovvero una delle maggiori società in tema di cybersecurity, ha presentato quelle che a suo modo di vedere, sono dopo attente analisi, le previsioni per il 2021, in tema di attacchi informatici. I dati che sono emersi nel corso della presentazione, certificano che il periodo di pandemia vissuto e quello che ancora stiamo vivendo è purtroppo sicuramente un terreno che facilita gli attacchi da parte di “cybercriminali” che non sono sicuramente più da pensare solo come piccoli gruppi di persone ma ormai anche come veri e propri gruppi organizzati. Le raccomandazioni di Trend Micro per fronteggiare al meglio gli attacchi nel 2021: favorire la user education e i corsi di formazione, controllare severamente gli accessi alle reti corporate e all’home office, rafforzare le misure di security e i programmi di patch management e migliorare il rilevamento delle minacce, aumentando le competenze in materia di sicurezza così come adottando controlli estesi di rilevamento e risposta (XDR). Queste invece, le vere e proprie previsioni di Trend Micro, circa quanto potrà accadere nel corso del 2021:

  • I cybercriminali utilizzeranno le postazioni di home office come nuovi hub criminali
  • La pandemia di COVID-19 ha dimostrato di essere un terreno fertile per le minacce e le campagne cybercriminali, per questo capovolgerà le priorità di cybersecurity. I principali rischi si registreranno nell’eCommerce, in tutti i settori dove viene impiegata la telemedicina, ma anche nelle strutture sanitarie in generale (furto dati e spionaggio). Le campagne di disinformazione cercheranno inoltre di far cadere gli utenti in truffe
  • Il lavoro da remoto costringerà le organizzazioni a ripensare le infrastrutture di security non più sostenibili e a considerare gli ambienti ibridi
  • L’utilizzo di tecnologie di contact tracing aumenterà l’attenzione dei cybercriminali nei confronti dei dati degli utenti
  • I cybercriminali sfrutteranno nuove vulnerabilità, rendendo il patching sempre più difficile
  • Le API’s saranno il nuovo vettore di attacco preferito dai cybercriminali per le violazioni aziendali
  • I software enterprise e le applicazioni cloud utilizzati per il lavoro da remoto saranno bersagliati da bug critici

 

Non mi resta che dirci…PROTEGGIAMO I NOSTRI SISTEMI!

Stefano Pietta

 

 

 

E' ora disponibile l'app steradiodj per android e IOS!
Se vuoi seguirmi da altri dispositivi mobili scarica l'app gratuita TUNEINRADIO  e cerca steradiodj tra le stazioni!

 

Licenza SIAE n. 3920/1/3731
Licenza SCF n. 233/17

All rights reserved. Tutti i loghi, le immagini e i testi del presente sito sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni utilizzo degli stessi senza previa autorizzazione scritta comporta reato perseguibile dalla legge.